Per Trasportounito senza nuove disposizioni fiscali e nuove norme inevitabile un blocco totale

“Con i costi del gasolio che continuano a lievitare, in assenza di provvedimenti di emergenza che abbattano la pressione fiscale sui carburanti e definiscano norme di regolazione del mercato anche e specialmente per quanto riguarda i rapporti con la committenza e a tutela delle imprese di autotrasporto, il fermo nazionale di categoria è inevitabile”.

Secondo Trasportounito, intervenuto attraverso il suo Segretario Generale, Maurizio Longo, “l’opzione di un blocco totale dei servizi rischia di non essere una scelta o la conseguenza di una protesta, bensì l’inevitabile conseguenza di un vero e proprio collasso di sistema”.

“E proprio per scongiurare con un vero e proprio fermo tecnico il crack dei trasporti e quindi  del Paese – precisa Longo – il Governo deve approvare immediatamente almeno due provvedimenti: da un lato, la decretazione d’urgenza dell’obbligo per le aziende committenti di adeguare alle variazioni dei costi gasolio le tariffe dei servizi di trasporto riconosciute agli autotrasportatori, modificando una norma vigente rivelatasi del tutto inefficace; dall’altra, il varo di interventi di natura fiscale che prevedano l’utilizzo dell’extra gettito dell’iva derivante dai rincari, per supportare e abbattere i costi delle imprese di autotrasporto”.

Condividi:

Articoli correlat

CORONAVIRUS E CROLLO DEI TRAFFICI

Pubblicato il - 17 Febbraio 2020 0
Si calcola che in Cina il Coronavirus e la coincidenza dell’epidemia con il Capodanno cinese abbia messo fuorigioco fra il…

There are 5 comments

  1. Non se ne può più… Finiremo sul lastrico! avendo accordi annuali, visto il caro carburante, non si possono rispettare le tratte e purtroppo le soluzioni sono due ho non si perde trasportando o si perde pagando le penali per mancata consegna… Vorrei capire qual’è la soluzione se non quella del blocco totale.

  2. Almautoitalia |

    Dobbiamo fermarsi tutti così non possiamo piu andare avanti e le tasse continuano a crescere senza un fermo nella mia zona il gasolio e 2.50 in self service a questo punto meglio chiudere e tornare a zappare la terra

  3. la CQC è un grande ostacolo. Proponete meno burocrazia anche affiancamento presso le aziende, perchè è troppa teoria e pochissima pratica.

Comments are closed.