Oltre al fatto che la nuova denominazione che hanno voluto assegnare all’ex “marebonus” è piuttosto antipatica: “Sea Modal Shift”; torna il contributo diretto agli utenti e cioè alle imprese di autotrasporto, superando la precedente formulazione che prevedeva l’intermediazione delle compagnie marittime, come da noi richiesto e, per la verità, senza che le compagnie marittime si siano opposte, al contrario di quanto hanno fatto le compagnie ferroviarie con il “ferrobonus”.

Il nuovo regolamento (G.U. del 21 novembre 2023), che disciplina le modalità di erogazione dei contributi per incentivare la percorrenza di tratte marittime a corto raggio entra in vigore il prossimo 7 dicembre 2023.

per maggiori informazioni info@trasportounito.org

 

Condividi:

Articoli correlat

ASSEMBLEA IMPRESE DI AUTOTRASPORTO

Pubblicato il - 20 Giugno 2018 0
“L’AUTOTRASPORTO E LE STRADE DELL’EMERGENZA, FRA CARO GASOLIO E CRITICITÀ” L’Associazione Trasportounito promuove un dibattito aperto alla categoria. Sabato 23…