L’introduzione del green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro, se da una parte è strumento incentivante verso la vaccinazione, dall’altra potrebbe trasformarsi in un pericoloso boomerang soprattutto su alcune filiere economiche come ad esempio l’autotrasporto.

Trasportounito sta monitorando le manifestazioni e le espressioni di volontà dei lavoratori poichè è del tutto evidente che dal 15 ottobre si profila il rischio di un fermo tecnico di gran parte della flotta di veicoli di trasporto per conto terzi; a questo si aggiunge la conseguenza relativa alle assenze di personale nei centri di carico e scarico.

Laddove vi fossero particolari segnalazioni da evidenziare sull’argomento vi invitiamo a scrivere direttamente a info@trasportounito.org.

Condividi:

Articoli correlat

TIR: CORONAVIRUS E LIQUIDITA’

Pubblicato il - 9 Aprile 2020 0
Le misure per l’operatività dell’autotrasporto, almeno per quanto riguarda il lungo raggio, i porti e i centri di carico/scarico, sono…