Nell’ambito del Fondo Nuove Competenze introdotto dal decreto Rilancio (DL n.34/2020) il Ministero del Lavoro ha prorogato al 30 giugno 2021 il termine entro cui devono essere sottoscritti gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa, con i quali parte dell’orario viene finalizzato a percorsi formativi.

Con la sottoscrizione dei predetti accordi i datori di lavoro possono avvalersi degli interventi del Fondo che ha il compito di sostenere le imprese nel processo di adeguamento ai modelli organizzativi e produttivi determinati dall’emergenza Covid. In particolare il Fondo si farà carico a determinate condizioni del costo del personale in formazione con riferimento alla quota di retribuzione e di contribuzione oraria oggetto di rimodulazione.

Condividi:

Articoli correlat

DECONTRIBUZIONE SUD

Pubblicato il - 31 Ottobre 2020 0
Ottenuto il via libera dalla Commissione europea, l’INPS ha dettato le istruzioni operative per fruire dell’esonero contributivo parziale (pari al…

REVISIONE VEICOLI

Pubblicato il - 8 Maggio 2021 0
Nel decreto proroghe (D.L. 56/2021) è stata differita al 31 dicembre 2021 (in precedenza 31 marzo 2021) la possibilità che…