Si segnala che il Land del Tirolo in aggiunta ai divieti scattati dall’1 luglio ha emanato nuovi divieti di circolazione sull’autostrada A/12 “Inntalautobahn” per i mezzi pesanti con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate.

Tratto Kufstein – ZirlLa circolazione sarà vietata:

– dal 31 ottobre 2019 per gli autocarri Euro 4 (ad oggi sono già previsti divieti per gli autocarri di categoria inferiore);

– dall’1 gennaio 2021 per gli autocarri Euro 5 ed EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicle).

Sempre nel tratto Kufstein – Zirl gli autocarri Euro 6 e quelli ad alimentazione elettrica o ad idrogeno, nonché gli autocarri che viaggiano da e verso i terminal ferroviari di Hall in Tirol e Worgl e quelli specializzati come autobetoniere, autopompe per calcestruzzo e autogru per carichi eccezionali potranno circolare. Gli autocarri non interessati dai divieti dovranno comunque esporre sul parabrezza il distintivo di emissione (Abgasplakette) che certifica il grado di inquinamento e la categoria di appartenenza del veicolo.

Kernzone e Erweiterte ZoneNelle aree della Kernzone (comprendente Imst, Innsbruck, Kufstein e Schwaz) e nella Erweiterte Zone (comprendente i comuni dell’est del Tirolo, della Baviera, della Val Pusteria e dell’Alta Val Isarco) scatteranno inoltre i seguenti divieti per gli autocarri isolati:

– dall’1 gennaio 2020 categoria Euro 3;

– dall’1 gennaio 2021 categoria Euro 4;

– dall’1 gennaio 2023 categoria Euro 5.

Per gli autoarticolati e gli autotreni, per i quali è già interdetta la circolazione agli Euro 3 i divieti scatteranno:

– dall’1 gennaio 2021 categoria Euro 4;

– dall’1 gennaio 2023 categoria Euro 5.

Tratto Kufstein – AmpassIn questo tratto scatteranno i divieti settoriali e la circolazione sarà vietata dall’1 gennaio 2020 per i veicoli che trasportano carta e cartone, prodotti minerali liquidi, cemento, calce, intonaco bruciato-gesso, tubi e profilati cavi, cereali (il divieto per i suddetti materiali vanno ad aggiungersi ai precedenti divieti settoriali che riguardavano rifiuti, pietre, terre e materiali di risulta, legname, rimorchi, minerali ferrosi e non ferrosi, acciaio, marmo e travertino e piastrelle in ceramica).

Kernzone e Erweiterte ZoneIn queste zone per i veicoli Euro 4 che trasportano le suddette merci il divieto di circolazione sarà anticipato all’1 gennaio 2020.

Fino al 31 dicembre 2020 per i veicoli Euro 6 che trasportano le suddette merci e muniti dell’Abgasplakette la Erweiterte Zone comprenderà anche i distretti di Bludenz e Feldkirch in Austria, il Cantone dei Grigioni in Svizzera ed il Principato del Liechtenstein.

Restano totalmente esclusi dai divieti settoriali i veicoli con propulsione elettrica o ad idrogeno, nonché i veicoli Euro 6 immatricolati dopo il 31 agosto 2018.

Come è evidente, il Tirolo senza alcun confronto con gli altri Stati sta minando fortemente il principio della libera circolazione delle merci e soprattutto l’Italia subirà pesanti ripercussioni economiche. Le associazioni hanno scritto unitariamente al Ministro Toninelli affinché intervenga con tutti gli strumenti comunitari possibili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here