Con legge di conversione del Decreto Cura Italia è stato rinviato, al 1 gennaio 2021, l’obbligo della denuncia di esercizio da parte dei possessori delle cisterne di carburante presso l’ufficio delle Dogane competente per territorio. Di conseguenza è differito anche l’obbligo della tenuta, in forma semplificata, dei registri di carico e scarico. Tale rinvio riguarda:

– gli esercenti apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per usi privati, agricoli o industriali, collegati a serbatoi di capacità globale superiore a 5 metri cubi e fino a 10 metri cubi;

– gli esercenti di depositi per uso privato, agricolo e industriale, di capacità superiore a 10 metri cubi e fino a 25 metri cubi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here