Come già avvenuto per l’APE sociale è stato emanato il regolamento di attuazione anche della cosiddetta APE volontaria introdotta dalla Legge di Bilancio 2017 (art. 1, comma 166 della legge n. 232/2016). Come è noto, l’APE volontaria consiste in un anticipo del pensionamento erogato sotto forma di prestito da un istituto di credito ai lavoratori con almeno 63 anni di età e 20 anni di contributi, che maturino il diritto alla pensione entro 3 anni e 7 mesi e la cui pensione non superi una certa soglia (per il 2017 pari a 702,65 euro mensili) – DPCM 4.9.2017 n. 150, su G.U. n.243 del 17.10.2017.

Condividi:

Articoli correlat

RETI DI IMPRESE

Pubblicato il - 27 Giugno 2016 0
Il tema delle Reti di Impresa quale strumento stabile di relazioni contrattuali ed organizzative fra imprese, rappresenta un’opportunità che spesso…

DECONTRIBUZIONE SUD

Pubblicato il - 31 Ottobre 2020 0
Ottenuto il via libera dalla Commissione europea, l’INPS ha dettato le istruzioni operative per fruire dell’esonero contributivo parziale (pari al…