Con un’azione unilaterale e con l’inosservanza delle procedure comunitarie, il governo austriaco ha deciso di limitare il transito dei TIR al Brennero. Pertanto, fino al prossimo mese di luglio, sono stati individuati 25 giorni in cui sarà posto un filtro numerico al transito dei veicoli industriali (300 automezzi all’ora sull’autostrada Inntal) giustificati con la necessità di limitare il traffico e l’inquinamento.

Una decisione che l’Austria non ha preventivamente condiviso venendo meno, di fatto, ad uno dei più famosi principi fondanti della Costituzione europea: la libera circolazione.

Se avessimo un Governo attento e sensibile a questi fenomeni, che si ripercuotono sfavorevolmente sulla nostra economia, si applicherebbero immediatamente misure di “reciprocità” introducendo pari limitazioni all’uso delle nostre infrastrutture da parte di tutti i vettori esteri.

Purtroppo, non solo il Governo non è sensibile, ma non abbiamo neanche un Governo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here