Secondo i dati di Unioncamere, dal 2013 al 2023, è diminuito il totale delle imprese del 20,8% passando da 101.935 a 80.687 unità. Altro dato interessante deriva dall’aumento delle società di capitali le quali, in questi 10 anni, sono quasi raddoppiate (+46,3%), e oggi rappresentano il 32% del totale con 26.458 realtà; mentre le imprese individuali (i cosiddetti padroncini) mantengono il 40% (- 6%).

Secondo Trasportounito, con l’assenza di buone regole nazionali a tutela e correttezza del mercato ed in assenza di serie strategie settoriali nel merito della carenza dei conducenti, oltre alle facilitazioni di apertura di nuove imprese, voluta dall’UE con la mancata osservazione, in Italia, del principio della “proporzionalità” aziendale fra dipendenti e mezzi, la debolezza delle medie imprese e lo sfruttamento delle piccole proseguirà, in modo peggiore, nel futuro del settore.

Condividi:

Articoli correlat