Il provvedimento dell”Agenzia delle Entrate, dello scorso 30 maggio 2016, ha aggiornato l’elenco degli Stati con cui l’Italia può gestire lo scambio di informazioni e l’assistenza al recupero crediti ovvero per l’individuazione dei soggetti tenuti all’imposta sulle transazioni finanziarie, meglio conosciuta come “Tobin tax”. Il nuovo elenco prevede 36 presenze, cinque in più rispetto al precedente contenuto nel provvedimento del 1° marzo 2013. Fra i nuovi Paesi, il lista dal 1 gennaio 2016, ci sono San Marino, Liechtenstein, Corea del Sud, Russia e Mauritius.

Condividi:

Articoli correlat

Autotreni a 100 km/h in autostrada ?

Pubblicato il - 28 Gennaio 2019 0
Tra le proposte di modifica al Codice della Strada c’è anche quella di consentire agli autotreni e autoarticolati di raggiungere…

ZERO BUROCRAZIA ?

Pubblicato il - 5 Giugno 2020 0
Lo slogan “zero burocrazia” è davvero seducente, soprattutto nella cultura di un Paese in cui si continua ad esprimersi con…