Ottenuto il via libera dalla Commissione europea, l’INPS ha dettato le istruzioni operative per fruire dell’esonero contributivo parziale (pari al 30% dei contributi previdenziali complessivi con esclusione dei premi e contributi INAIL) spettante ai datori di lavoro che operano nelle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia (art. 27 D.L. 104/2020). I datori di lavoro possono recuperare le somme spettanti già con le denunce contributive di ottobre (scadenza 16 novembre p.v.). Si rammenta che l’agevolazione è concedibile fino al 31 dicembre 2020 e riguarda tutti i rapporti di lavoro subordinato sia quelli già esistenti che quelli ancora da instaurare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here