Accordo Multilaterale M287 in accordo con la sezione 1.5.1 ADR sul trasporto di alcuni rifiuti contenenti merci pericolose

  1. Introduzione

1.1 L’accordo deve essere applicato solo relativamente alla raccolta e al trasporto rifiuti in accordo con la legislazione specifica sui rifiuti.

1.2 In deroga alle disposizioni dell’ADR, il trasporto dei rifiuti che sono merci pericolose o che contengono merci pericolose è permesso alle condizioni delle sezioni da 2 a 7 seguenti.

1.3 Questo accordo non dovrà essere applicato al trasporto di rifiuti delle classi 1, 6.2 e 7.

  1. Classificazione

2.1 Assegnazione semplificata

L’assegnazione secondo il 2.1.3.5.5 può essere applicata anche:

  1. a) UN 1950 rifiuti di aerosol
  2. b) La classificazione come sostanza liquida, se non si può escludere lo sviluppo di una fase liquida

La classificazione come sostanza liquida, se lo sviluppo di una fase liquida non può essere esclusa.

2.2 Mescolanza di altri materiali per errore

Dove, secondo l’ADR, i rifiuti sono assegnati a un numero UN o sono esentati dall’ADR, l’aggiunta per sbaglio di rifiuti con differenti classificazioni non deve essere presa in considerazione se l’aggiunta di tale materiale non lascia prevedere nessuna reazione pericolosa e nessun impatto significativo sul grado di pericolo del carico totale.

2.3 Medicinali

La disposizione speciale 601 del capitolo 3.3 potrà essere applicata anche ai rifiuti di medicinali anche se non sono più imballati per la vendita al dettaglio o la distribuzione.

3 Imballaggio

3.1 Gli imballaggi specificati nella Tabella A del capitolo 3.2 devono essere usati per i relativi numeri UN.

3.2 Per i seguenti rifiuti, gli imballaggi che sono scaduti o che non sono testati possono essere usati:

rifiuti pericolosi del gruppo d’imballaggio III rifiuti pericolosi del gruppo d’imballaggio II che corrispondono a rifiuti elencati sono elencati nella tabella allegata a questo accordo.

3.3 Gli imballaggi possono avere deformazioni e ammaccature. Le loro condizioni e contenuto, così, come il loro modo di trasporto, non deve mettere in pericolo la conformità alle disposizioni di protezione della sezione 4.1.1.

3.4 In deroga alla disposizione speciale 663, l’UN 3509 imballaggi, dismessi, vuoti, non ripuliti, può contenere residui, che rimangono nell’imballaggio dopo un adeguato scarico e che non possono essere rimossi senza uno sforzo maggiore.

4 Trasporto alla rinfusa

Le seguenti deroghe potranno essere applicate per il trasporto alla rinfusa:

4.1 UN1950 rifiuti di aerosol, eccetto quelli che perdono o sono molto deformati, possono essere trasportati in veicoli chiusi o container chiusi. Non devono essere protetti contro la perdita involontaria premesso che siano state prese le misure per prevenire la formazione di pressioni e atmosfere pericolose. Deve essere assicurato dai requisiti di costruzione o da altre misure (come l’uso di assorbenti o vaschette a tenuta stagna) che non ci siano perdite durante il trasporto dai compartimenti di carico del veicolo o del contenitore. Prima del carico, i compartimenti di carico del veicolo e dei contenitori, incluso il loro equipaggiamento, devono essere ispezionati. I veicoli e i contenitori con i compartimento di carico danneggiati non devono essere caricati. I compartimenti di carico dei veicoli o dei contenitori non devono essere caricati a livelli superiori dell’altezza delle pareti.

4.2 UN 3509 imballaggi, dismessi, vuoti, non ripuliti possono essere trasportati alla rinfusa in accordo con le disposizioni BK1 o VC1 invece delle BK2 o VC2, posto che tutte le altre condizioni rimangano le stesse. In nessun caso è richiesto il marchio di materia pericolosa per l’ambiente.

5 Marcatura degli imballaggi

Le disposizioni del capitolo 5.2 sulla marcatura degli imballaggi deve essere applicata con le seguenti deroghe:

5.1 Le etichette possono essere attaccate all’imballaggio come prescritto al punto 5.2.2.1.6, ultima frase, inclusi i casi in cui i requisiti specificati nelle disposizioni non sono osservate.

5.2 Il marchio di sostanza pericolosa per l’ambiente non è richiesto.

6 Informazioni nel documento di trasporto

Le disposizioni del capitolo 5.4.1 sulle informazioni nel documento di trasporto si applicheranno con le seguenti deroghe:

6.1 Le quantità di merci pericolose in conformità al 5.4.1.1.1 (f) ADR può essere stimata

6.2 Per gli imballaggi vuoti non ripuliti in conformità al 5.4.1.1.6 ADR, è sufficiente indicare una descrizione generale del carico pericoloso senza indicare il numero di articoli in conformità al 5.4.1.1.1 (e).

6.3 La descrizione addizionale “pericoloso per l’ambiente” non è richiesta.

La seguente dicitura deve essere indicata nel documento di trasporto: “Trasporto in accordo con i termini del 1.5.1 ADR (M287)”

7 Altri provvedimenti

7.1 La misura transitoria 1.6.1.30 si applica senza limite di tempo.

7.2 Tutte le altre disposizioni rilevanti dell’ADR si dovranno applicare.

8 Scopo

L’accordo si applicherà dal 02/08/2015 fino al 01/08/2020 al trasporto tra le Parti Contraenti l’ADR, che abbiano sottoscritto il presente Accordo, e meno che esso venga revocato prima di quella data da almeno uno dei firmatari, caso in cui rimarrebbe applicabile solo per il trasporto tra le Parti Contraenti l’ADR che abbiano sottoscritto ma che non abbiano revocato questo Accordo, nel loro territorio, fino a quella data.
Redatto a Vienna, 26/06/2015

 

Allegato
Le disposizioni semplificative secondo il 3.2 b) di questo accordo possono essere usate solo per rifiuti che soddisfano le voci di questa tabella
UN Denominazione Restrizioni a cui devono sottostare
1263 pitture Fanghi e diluizioni di lacche e pitture;
Residui in imballaggi a base di solvente (con possibile fase liquida) e/o contenenti metalli pesanti non completamente rimossi
1268 Distillati di petrolio n.a.s. o prodotti petroliferi n.a.s Petrolio
1325 Solido organico infiammabile n.a.s. Imballaggi con impurezze pericolose principalmente organiche
1759 Solido corrosivo n.a.s. Imballaggi con contenuti solidi corrosivi
1866 Resina in soluzione Residui non rimossi di resine
1992 Liquido infiammabile tossico, n.a.s. Miscele o fanghi a base di solvente alogenato
1993 Liquido infiammabile n.a.s. Solventi per la pulizia; miscele o fanghi a base di solvente, senza composti alogenati (con possibile fase liquida)
2588 Pesticida solido tossico n.a.s. Imballaggi con contenuti solidi tossici
2811 Solido organico tossico n.a.s. Imballaggi con contenuti solidi tossici
3021 Pesticida liquido infiammabile, tossico n.a.s. Pesticidi e insetticidi
3088 Solido organico autoriscaldanten.a.s. Materiali filtranti, sacche di filtri con specifici componenti pericolosi, principalmente inorganici
3175 Solidi contenenti liquido infiammabile Rifiuti oleosi da autofficina
3175 Solidi contenenti liquido infiammabile Imballaggi con impurità pericolose, prevalentemente organiche
3175 Solidi contenenti liquido infiammabile solidi o miscele di solidi a base di solvente senza composti alogenati (auto infiammabili)
3243 Solidi contenenti liquido tossico n.a.s. Imballaggi con contenuti liquidi tossici
3244 Solidi contenenti liquido corrosivo n.a.s. Imballaggi con contenuti liquidi corrosivi
3264 Liquido inorganico corrosivo, acido n.a.s. Acidi e miscele di acidi con specifici componenti
3266 Liquido inorganico corrosivo basico n.a.s. Liquidi e soluzioni con specifici componenti
3286 Liquido infiammabile tossico, corrosivo n.a.s Agenti per la pulizia, marcati come infiammabili, corrosivi e poco tossici
3288 Solido inorganico tossico n.a.s. Imballaggi con contenuti solidi tossici

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here