A decorrere dal 21 maggio 2022 le imprese che intendono eseguire trasporti internazionali di merci su strada per conto terzi nel territorio dell’Unione Europea, anche se operano solo con veicoli la cui massa a carico tecnicamente ammissibile sia superiore a 2,5 t. fino a 3,5 t., devono essere titolari della licenza comunitaria (di cui all’articolo 4 del regolamento CE n. 1072/2009).

Quindi, in osservanza del Regolamento UE n. 2020/1055, anche i veicoli da 2,5 ton. e superiori, in caso di trasporti comunitari, devono avere a bordo la copia conforme della licenza comunitaria.

Condividi:

Articoli correlat

Piano neve: Prefetture troppo prudenti

Pubblicato il - 17 Gennaio 2017 0
Il piano neve predisposto come ogni anno per fronteggiare le criticità per la circolazione dovute al maltempo, rischia, a causa…

STRAVAGANTI O FOLCLORISTICI. O ENTRAMBI

Pubblicato il - 13 Settembre 2021 0
L’autotrasporto ha esigenze straordinarie ed urgenti per risolvere gravi problemi strutturali. Un primo incontro tenutosi con il Vice Ministro, Teresa…