Dall’anno di imposta 2017 entreranno in vigore le nuove comunicazioni Iva trimestrali come disposto dalla Legge di Bilancio 2017. Nello specifico:

  • è  stato soppresso l’obbligo dell’invio della comunicazione dati Iva annuale; per l’anno 2016 l’obbligo rimane alle scadenze prefissate (10 aprile per i contribuenti mensili e 20 aprile per quelli trimestrali);
  • è stato invece introdotto l’obbligo di invio trimestrale all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle fatture emesse e ricevute e registrate, comprese le bollette doganali;
  • è stato introdotto inoltre l’obbligo di invio della comunicazione relativa ai dati contabili delle liquidazioni periodiche Iva.

Le comunicazioni e le date prefissate:

Comunicazione dati fatture emesse e ricevute

  • 1 trimestre             scadenza invio 25 luglio
  • 2 trimestre             scadenza invio 25 luglio
  • 3 trimestre             scadenza invio 30 novembre
  • 4 trimestre             scadenza invio 28 febbraio dell’anno successivo.

Comunicazione dati liquidazioni periodiche Iva

  • 1 trimestre             scadenza invio 31 maggio
  • 2 trimestre             scadenza invio 18 settembre
  • 3 trimestre             scadenza invio 30 novembre
  • 4 trimestre             scadenza invio 28 febbraio dell’anno successivo.

Il regime sanzionatorio:

–   omessa, incompleta o infedele comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva, è prevista l’applicazione di una sanzione da euro 500 a euro 2.000, ridotta della metà se la trasmissione o la correzione avviene entro i 15 gg. dalla scadenza;

–  omessa o errata trasmissione dei dati di ciascuna fattura, è prevista l’applicazione di euro 2, con un massimo di euro 1.000, quest’ultima ridotta della metà se la trasmissione o la correzione avviene entro i 15 gg. dalla scadenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here