Dopo un periodo di sperimentazione, dal 1° ottobre prossimo per il trasporto di benzina e gasolio, come carburante che viaggia ad accisa assolta, il Documento di Accompagnamento Semplificato diventa obbligatoriamente in formato elettronico.

Il sistema per l’emissione del documento è completamente digitalizzato e la fase del trasporto viene monitorata dall’Agenzia delle Dogane al fine di scongiurare il rischio di frodi nel settore.

La tracciabilità, la copia documentale, lo scambio dei messaggi con lo speditore, la precisa identificazione del complesso veicolare, le verifiche del peso e il rispetto degli orari, rappresentano ulteriori adempimenti procedurali a cui deve sottostare l’impresa di autotrasporto i cui costi aggiuntivi raramente vengono retribuiti dal mercato.

Condividi:

Articoli correlat

LETTERA APERTA

Pubblicato il - 20 Febbraio 2019 0
Gentile Vice Ministro Rixi, ho appena ricevuto una formale convocazione delle associazioni dell’autotrasporto in un certo padiglione n.6, nel corso…